INTERVISTE -DATI -ARTICOLI

Qualche diapositiva Agliana-Pistoia

Abbiamo elaborato alcuni dati per gli amici della Toscana , Agliana / Montale provincia di Pistoia dove c'è un inceneritore ormai da decenni . Piccoli paesi rispettivamente di 17.000 e 10.000 abitanti. Vi pubblico qualche diapositiva.

15/08/2015

Il punto su alcune cose

14/08/2015

Diapositive studio Italiano

60Imgs

22/07/2015

Anticipazione con rappresentazioni: ‪TARANTO‬ - ‪‎BRESCIA

Analizziamo 9 ‪#‎patologie‬ di probabile causa ambientale attraverso le esenzioni richieste per queste patologie dagli abitanti dei vari comuni d'Italia.I dati sono stati ottimizzati secondo alcune regole del protocollo  in tutta Italia e pertanto abbastanza comparabili tra loro. Vediamo in queste foto la situazione a Brescia e a Taranto per quanto riguarda le tiroiditi di Haschimoto. A breve presenterò una ‪#‎comparazione‬ che tiene conto di alcuni parametri. Innanzitutto uguale numero di abitanti residenti. Ovvio che le possibilità di analisi e confronto attraverso il database in  nostro possesso sono praticamente infinite. Di ogni singolo Comune noi abbiamo dati divisi per sesso e singole età. In pratica in forma anonima noi conosciamo in ogni comune le persone maschio o femmina che negli ultimi 8 anni hanno richiesto esenzioni per patologie.Il tutto con filtri che al momento non rendo pubblici . Il primo step lo potete trovare qui, il secondo sarà pubblicato a breve e gia in avanzatissima fase di realizzazione.  Tengo a precisare che i dati per la tipologia propria sono da ritenersi in difetto rispetto al dato reale.

 

Qui trovi le rappresentazioni:

https://www.facebook.com/vincenzo.petrosino.735/posts/515498635299207

 

18/06/2015

Umanizzazione della medicina

Ho sempre sostenuto “l’Umanizzazione della Medicina ”   Il medico non può considerare un paziente solo un numero, il paziente va accolto, va ascoltato, spesso accarezzato.   Molti medici capiscono cosa significa essere "in cura“ quando vivono spesso la condizione di ammalati. L’ammalato di cancro è un ammalato “ fragile “ , da tempo insieme a Sen. Bartolomeo Pepe ci stiamo occupando dell’assistenza agli ammalati fragili e ho inviato una mia nota ad alcune Asl della mia zona e alla Regione Campania per conoscere come sono organizzati sul territorio i servizi per le fasce deboli alla quale al momento abbiamo ricevuto solo parziale risposta. Per conoscere le condizioni in cui vivono ammalati e familiari basta non andare lontano… ma recarsi presso la propria asl negli ambulatori  o negli uffici dove si effettuano le prenotazioni, parlare con loro e ascoltare tante storie. Esistono chiaramente le eccezioni , qui parliamo delle molte “ non eccezioni “.   Infatti (AdnKronos Salute) riporta:   06.11.2014 -  I medici hanno il dovere di ascoltare i pazienti, l'ascolto è manifestazione d'amore per il malato, è essenziale per la medicina del futuro. E' il messaggio di Umberto Veronesi, direttore scientifico dell'Istituto europeo di oncologia (Ieo) di Milano, intervenuto alla cerimonia al Quirinale per la Giornata nazionale per la rice...rca sul cancro, promossa dall'Airc  (Associaziona italiana per la ricerca sul cancro) il 9 novembre.
Noi medici siamo al servizio dei nostri pazienti, è nostro dovere ascoltarli per curarli nel modo migliore".
Per Veronesi, la "medicina del futuro deve tornare in qualche modo al vecchio pensiero di Platone: 'bisogna curare l'anima, il pensiero, il cervello'. E' anche qui che la malattia viene elaborata e rimane a lungo, non basta togliere il tumore dall'organo colpito, altrimenti la guarigione non è completamente realizzata, perché la guarigione non è solo fisica".

Perfettamente in linea con ciò che ha detto Umberto Veronesi . Dott. Vincenzo Petrosino (Oncologo Chirurgo)  Coll. Senatore Bartolomeo Pepe gruppo misto
08/11/2014